yellowbar
Grazie. Turismo della realtà significa nuove prospettive in generale e in particolare per la Silicon Valley

 

Si può imparare davvero tanto provando a dedicarsi al turismo della realtà nella Silicon Valley per una settimana. Prima di questo viaggio ho girato parecchio ma mai come turista della realtà e non ero mai stato nella Silicon Valley. Una settimana è comunque un periodo di tempo limitato, ma sono certo di avere imparato più cose in questa settimana che se avessi fatto un mese da turista normale. Impari a conoscere la mentalità, il modo in cui la gente vive e lavora, la loro specificità culturale e le loro routine.

Una delle cose che mi ha colpito di più è la somiglianza tra i residenti della Silicon Valley e i germani reali. Quando nuotano, i germani reali si muovono fluidamente e con grazia ma sotto il pelo dell’acqua stanno in realtà mulinando le zampe come matti. È un’insolita combinazione di calma delicatezza e dura competitività.

Talvolta la Silicon Valley mi ha ricordato più la Svezia del resto degli Stati Uniti. Le persone non sono così inclini ai conflitti come nel resto del paese. La gente qui è snella e sana. Ma in un altro senso la “Valley” è, ovviamente, incredibilmente americana; un esempio per tutti, la dipendenza dalle auto. È molto difficile spostarsi nella Silicon Valley senza un’auto.

Mi sono anche fatto un’idea più chiara di quello che è in realtà la Silicon Valley a un livello più essenziale. Quando arrivano qui, molte persone si domandano dove sia la “Valley” quando in realtà ci sono proprio in mezzo. La località e i suoi confini non sono definiti così chiaramente come si potrebbe pensare prima di vederla.

I residenti della Silicon Valley si prendono molta cura di sé. La maggior parte dei residenti va in palestra e nessuno fuma. Può darsi che questo trasmetta un po’ di ansia a chi non conduce una vita perfetta. Le persone che vivono qui sono anche in buona parte benestanti; la Valley è una delle aree più ricche d’America. Se vuoi una situazione lavorativa decente e non vuoi percorrere una distanza eccessiva per andare al lavoro ogni giorno, la Silicon Valley è un luogo perfetto dove vivere. Potrei facilmente immaginarmi a vivere qui, un’affermazione che ora mi sento di fare con più sicurezza grazie alla mia esperienza di turismo della realtà.

Dopo avere provato il turismo della realtà con Lufthansa, sono certo che ripeterò l’esperienza altrove. Come ex barista, l’idea di lavorare in un bar locale la sera potrebbe essere un metodo valido per imparare a conoscere il posto più in profondità. Sarà anche interessante scoprire in che modo il turismo della realtà si svilupperà in una modalità di viaggio più diffusa. Personalmente, ritengo che questo modo di viaggiare sia il metodo del futuro, specie per viaggiatori esperti che possono rinnovare il loro desiderio di viaggiare attraverso il turismo della realtà. Alla gente servono nuove prospettive e il turismo della realtà offre proprio questo, nella sua forma più pura.

Adesso però devo rubare le parole agli assistenti di volo della Lufthansa: “Bye bye e aufwiedersehen!”.